• 29 Mar 2018 21:00
  • 30 Mar 2018 16:00
  • 30 Mar 2018 18:30
  • 30 Mar 2018 21:00
  • 31 Mar 2018 16:00
  • 31 Mar 2018 18:30
  • 31 Mar 2018 21:00
  • 1 Apr 2018 16:00
  • 1 Apr 2018 18:30
  • 1 Apr 2018 21:00
  • 2 Apr 2018 16:00
  • 2 Apr 2018 18:30
  • 2 Apr 2018 21:00
  • 7 Apr 2018 17:30
  • 7 Apr 2018 20:30
  • 8 Apr 2018 17:30
  • 8 Apr 2018 20:30

hostiles bbdata jpg 1400x0 q85

Regia
Scott Cooper
Genere
DRAMMATICO, WESTERN
Durata
127'
Anno
2017
Produzione
SCOTT COOPER, KEN KAO, JOHN LESHER PER WAYPOINT ENTERTAINMENT, IN COLLABORAZIONE CON BLOOM, LE GRISBI
Cast

Christian Bale (Capitano Joseph J. Blocker), Rosamund Pike (Rosalie Quaid), Wes Studi (Capo Yellow Hawk), Jesse Plemons (Tenente Rudy Kidder), Adam Beach (Black Hawk), Rory Cochrane (Sergente Capo Thomas Metz), Ben Foster (Sergente Charles Wills), Peter Mullan (Tenente Colonnello Ross McCowan), Scott Wilson (Cyrus Lounde), Paul Anderson (Caporale Tommy Thomas), Timothée Chalamet (Soldato Philippe DeJardin), Jonathan Majors (Caporale Henry Woodsen), John Benjamin Hickey (Capitano Royce Tolan), Bill Camp (Jeremiah Wilks), Ryan Bingham (Sergente Paul Malloy), Robyn Malcolm (Minnie McCowan), Stephen Lang

 

Archiviate - per un attimo - le velleità di attore, Scott Cooper si è scoperto niente male dietro la macchina da presa, dirigendo i tormenti folk del country-man alcolizzato, Jeff Bridges in Crazy Heart, tratto dall'omonimo romanzo di Thomas Cobb. La pluripremiata pellicola, della quale ne è anche produttore e sceneggiatore, segna un esordio registico invidiabile che vanta ben due Golden Globes e tre candidature agli Academy Awards.
Classe 1971, il neo cineasta nasce ad Abingdon, in Virginia. Conseguito il diploma presso la città natale, il giovane Scott si iscrive al College di Hampden-Sydney.
Dopo aver studiato recitazione al celebre Lee Strasberg Institute di New York, il ragazzo incontra quello che sarà il suo mentore, Robert Duvall, con il quale collabora in quattro pellicole, tra cui anche in Crazy Heart. Nel 1999, compare in un cameo nel comico Austin Power - La spia che ci provava. Una decade più tardi, lo troviamo a restaurare una misteriosa residenza coloniale, nei panni di un architetto, nell'horror For Sale by Owner. Inoltre, accetta l'invito dell'eremita Duvall in Get Low.
Ispirato dai suggestivi Monti Blue Ridge della Virginia, Cooper predilige musicisti bluegrass come Ralph Stanley e Bill Monroe, nonché country boy quali Townes Van Zandt e Merle Haggard. Tra i suoi artisti preferiti spicca anche Michael Stipe degli R.E.M. Fervido lettore di Thomas Wolfe e William Faulkner, il regista ha dichiarato di essere stato fortemente influenzato da cineasti quali Robert Altman, Terence Malick, John Huston e Peter Bogdanovich. Rispettivamente, autori di quelli da lui considerati capolavori della cinematografia come Nashville, La Rabbia Giovane, Città Amara e L'ultimo spettacolo.
Cooper risiede a Los Angeles con la consorte Jocelyne e le due figlie Ava e Stella.

 

 

credits:

http://www.cinematografo.it

http://www.mymovies.it

http://www.movieplayer.it