PREMIO CARLO MAZZACURATI

PREMIO CARLO MAZZACURATI

Domenica 21 aprile, al Cinema Odeon di Vicenza, la premiazione, fissata per le ore 20.30 e aperta al pubblico, sarà seguita dalla speciale proiezione in 35mm (copia della Cineteca di Bologna) del film d’esordio di Carlo Mazzacurati, Notte italiana (1987) con Marco Messeri e Giulia Boschi, in versione restaurata. Il Premio e il film sono presentati in collaborazione con RAI Cinema e la Cineteca di Bologna.

Francesca Archibugi, Gian Luca Farinelli, Massimo Gaudioso e Lucia Mascino compongono la giuria e consegneranno il premio all’evento di premiazione.

Il premio, promosso dal Cinema Odeon di Vicenza e dalla Scuola di Cinema Carlo Mazzacurati, cerca il Miglior Personaggio tra quelli dei film usciti nelle sale cinematografiche nell’ultima stagione. Una menzione speciale verrà assegnata dalla giuria preliminare al Film Nascosto, il film che avrebbe meritato di rimanere in sala più a lungo ed essere visto da molti spettatori.

Il programma della serata parte alle 20.30:

Ore 20.30 – PREMIAZIONE DEL FILM VINCITORE con ospiti regista e protagonista

Ore 21.00 – NOTTE ITALIANA di Carlo Mazzacurati, proiezione speciale in 35 mm (copia della Cineteca di Bologna)

Italia, 1987 – 93′

Con Marco Messeri, Giulia Boschi, Mario Adorf, Memè Perlini, Tino Carraro, Gemelli Ruggeri, Antonio Petrocelli, Remo Remotti, Silvana De Santis, Filippo Cilloni, Roberto Citran, Vasco Mirandola

Nel 1987, un esordio illumina il cinema italiano. Triplice esordio: “Notte Italiana” è il primo film prodotto dalla Sacher di Nanni Moretti, il primo sceneggiato da Franco Bernini e il primo diretto da Carlo Mazzacurati. Qualcosa che non ci si aspetta: un noir che ha i tempi, le zone oscure e le atmosfere tipiche del genere, ambientato nel Delta del Po, nella bassa, tra l’acqua sempre un po’ ferma, la nebbia, la pioggia. Storia dell’indagine ambientale su un terreno che dovrà diventare un parco naturale, storia d’amore, ma anche di speculazione edilizia, di metano, di un omicidio vecchio di vent’anni, nella quale si trova coinvolto il mite avvocato Marco Messeri. Uno dei migliori film italiani del decennio.

L’avvocato Otello Morsiani (Messeri) accetta l’incarico dall’assessore padovano Ettore Melandri (Carraro) di stimare un terreno sito a ridosso del Delta del Po, destinato a diventare parco naturale. Sul posto Morsiani conosce varie persone fra cui Daria (Boschi), una ragazza madre in passato sospettata di terrorismo, e Alvise Tornova (Adorf), ricco proprietario di un allevamento di polli. Lentamente Morsiani scopre segreti e complicità che nascondono le reali intenzioni che Tornova ha su quel terreno sul quale, anni prima, era avvenuto uno strano incidente stradale.

PARTECIPA ALL’EVENTO